"...è possibile fare impresa puntando su finalità di valore sociale e ambientale contribuendo a produrne una crescita del benessere tutelando il capitale naturale e i servizi degli ecosistemi..."

Premio per lo Sviluppo Sostenibile 2018

lavoriamo per raggiungere modelli di vita sempre più sani

Se stai leggendo questa pagina significa che sei una persona che non si accontenta dei “soliti” prodotti, che ha grande interesse per la sua salute, per l’ambiente e che ha come obiettivo il miglioramento della qualità della vita. Che pone già giusta attenzione alla sua alimentazione, allo stile di vita e che oggi vuole porre la stessa attenzione alla qualità dell’ambiente nel quale vivere.

Ma anche tu, in modo comprensibile, hai qualche dubbio sulle “tante qualità” del biocomposito in canapa e calce, perché “diffidi” dai prodotti “miracolosi”, pertanto ti starai chiedendo:

 

Può un unico materiale risolvere tante problematiche tecniche?

Il Biomattone® di Natural Beton® di canapa e calce, è un biocomposito naturale che riesce a risolvere sia l’isolamento termico che l’isolamento acustico regolandone il tasso di umidità interna, pertanto un unico materiale capace di dare risposta a diverse problematiche tecniche. E’ un prodotto 100% naturale che preserva l’ambiente e di conseguenza fa bene anche a te, perché come affermava Josè Ortega y Gasset "Io sono me più il mio ambiente e se non preservo quest'ultimo non preservo me stesso".

Perché vivere in una casa naturale?

Perché usare i materiali naturali in alternativa ai sintetici? Ebbene i materiali sintetici, in quanto derivati del petrolio, hanno due criticità, la prima di carattere ambientale legata al fatto che la loro produzione inquina l’ambiente in cui viviamo, la seconda di carattere tecnico legata al fatto che hanno una scarsa propensione a lasciarsi attraversare dall’aria (cioè sono scarsamente traspiranti) e una scarsa propensione a isolare nel periodo estivo in quanto leggeri (cioè hanno poca inerzia termica).

 

E quindi?

Quindi una costruzione isolata con materiali sintetici pur presentando una buona risposta al clima invernale (in funzione dello spessore e delle caratteristiche dell’isolante) non risponde altrettanto bene al clima estivo (in funzione della mancanza di inerzia termica), pertanto in ambiente Mediterraneo non rappresenta una buona soluzione tecnica. Inoltre la sua scarsa traspirabilità, sommata alla tenuta all’aria delle nuove costruzioni, determina, in assenza di impianti specifici, l’insorgenza di fenomeni di condensa e formazione di muffe, rendendo malsano l’ambiente.

E per l’acustica o la regolazione igrometrica?

Per soddisfare queste richieste tecniche, il più delle volte, bisogna intervenire utilizzando differenti materiali ognuno capace di risolvere un problema tecnico specifico. Questo tende a far diventare i muri, o i pacchetti solaio, di tipo multistrato complicandone l’esecuzione. Per l’acustica utilizzando materassini fono isolanti, sempre di derivazione petrolifera o nel migliore dei casi prodotti con materiali provenienti da cicli di recupero o riutilizzo industriale, mentre per la regolazione igrometrica con materiali traspiranti.

 

E i materiali naturali?

I materiali naturali provengono invece dalla terra pertanto nel loro ciclo di vita assorbono anidride carbonica rendendo più pulita l’aria e l’ambiente in cui viviamo; hanno un peso specifico maggiore rispetto ai materiali sintetici cosa che determina una ottima risposta all’isolamento estivo e infine hanno, mediamente, un buon valore di traspirabilità.

bioedilizia materiali naturali

E canapa e calce?

Questo è un biocomposito costituito dalla calce, legante naturale usato in architettura sin dai tempi dei romani, unito alla parte legnosa della canapa, ed è un materiale utilizzato in edilizia da oltre venticinque anni, specie in Francia. Come detto questa miscela è un ottimo isolante termico, isolante acustico oltre a essere un regolatore del tasso di umidità, in quanto traspirante e igroscopico (cioè si lascia oltrepassare dall’aria catturandone il vapore acqueo in eccesso). Il Biomattone® risolvendo da solo le diverse esigenze tecniche semplifica sia l’esecuzione da parte dell’operatore sia il controllo da parte della direzione dei lavori, a tutto vantaggio della piena rispondenza della costruzione ai dati dichiarati.

 

La canapa è il più grande assorbitore di CO2 e studi del Politecnico di Milano determinano che un mc. di Natural Beton® di calce e canapa sequestra  60 kg di co2 dall’atmosfera. Cerca i servizi televisivi in onda su Rai 1, Rai 3 o la partecipazione a Geo&Geo, nei quali è stato più volte sottolineato il suo valore ambientale.

 

Non ti nascondo che spesso, la poca conoscenza del materiale induce a una diffidenza iniziale nei suoi confronti, ma posso assicurarti che numerosi edifici costruiti con questa tecnologia, ormai da alcuni decenni, rappresentano un ottimo banco di prova in termini di durabilità. La certificazione internazionale LEED piuttosto che Protocollo Itaca, ne attestano la qualità ambientale , così come l’inserimento nell’elenco dei “100 materiali per una nuova edilizia “ di Legambiente o nell’elenco dei materiali innovativi di Material Connexion.

 

E noi come la usiamo?

Il nostro Case di Luce rappresenta l’edificio più grande in Europa con murature in Biomattone® di canapa e calce, certificato CasaClima Gold e premiato con il Green Building Solution Award 2016. Numerose ville realizzate e un edificio a Lecce, in completamento, certifica che centinaia di persone, oggi, vivono nelle nostre case naturali. Cerca le testimonianze degli utenti, che riportano sensazioni di comfort assoluto dato dall’uniformità della temperatura all’interno della casa, dalla silenziosità, dalla pulizia e salubrità dell’aria interna, esaltando la qualità di vita che si raggiunge nelle strutture costruite con il Biomattone®.

<

 CONTATTACI

 CONTATTACI